Il Buco – Visioni a 700 metri sotto terra | Venezia 78

Riproduzione riservata / ©Birdmen Magazine
Pubblicato da

Sandra Innamorato

Laureata triennale in filosofia morale presso l'Università di Pavia e specializzanda recidiva (sia per corso di laurea che per relatore) in metaetica e filosofia del linguaggio. Appassionata di cinema e delle ciambelle di Dale Cooper

Cos'è Birdmen Magazine?

Birdmen Magazine nasce nel 2015 da un gruppo di studenti dell’Università di Pavia, spinti dalla volontà di indagare e raccontare il cinema, le serie e il teatro. Oggi è una rivista indipendente – testata giornalistica dal 2018 – con una redazione diffusa: le sedi principali sono a Pavia e Bologna.

Aiutaci a sostenere il progetto e ottieni i contenuti Birdmen Premium, tra cui le nostre masterclass online: associati a Birdmen Magazine – APS, l’associazione della rivista. I soci 2022 riceveranno a casa anche il nostro nuovo numero cartaceo annuale.

  • […] Italia, 1961. Mentre a Milano viene ultimata la costruzione del Pirellone, in Calabria un gruppo di speleologi si cala nell’abisso del Bifurto, all’epoca la terza grotta più profonda al mondo. Frammartino affonda le telecamere nelle profondità della terra, e attraverso una cura eccezionale della fotografia e del sonoro materializza l’invisibile: l’ignoto, il silenzio, la natura che cresce, lo scorrere del tempo nella tenebra. Proprio da questa tenebra nascono, illuminate da un vertiginoso chiaroscuro, le immagini vergini de Il buco. Il cinema come maieutica di forze invisibili, di ritmi perduti, che ruota intorno a un oggetto che non esiste – un buco – per descrivere il fuoricampo dell’esistenza. Rudi Capra / Leggi la recensione […]

  • Rispondi