Una parabola sul Potere: “The Favourite”

Aggiudicatosi il Gran Premio speciale della Giuria alla 75ª edizione del Festival di Venezia, The favourite – La favorita è il settimo lungometraggio del regista greco Yorgos Lanthimos, il terzo – dopo The lobster (2015) e The killing of a sacred deer (2017) – del suo cosiddetto “periodo americano”.

Dopo essere stato il punto di riferimento del Nuovo Cinema greco – insieme a Ektoras LygizosAthina Rachel Tsangari, Alesandros Avranas e Konstantinos Georgousis –, il virtuosistico cineasta di Atene abbandona la storica collaborazione con lo sceneggiatore ellenico Efthymis Filippou (iniziata nel 2009 con Kynodontas), facendo di The favourite – ad oggi – il primo film di Lanthimos in cui non è il regista stesso a co-firmare la sceneggiatura – che, per un totale di 119 minuti di montato, viene scritta da Deborah Davis e Tony McNamara.

Prodotta da Regno Unito, Irlanda e Stati Uniti, l’opera consiste in una libera riscrittura biografica di alcune vicende occorse alla corte d’Inghilterra durante il regno di Anna Stuart, all’inizio del XVIII secolo (ad interpretare la regina nubile è l’attrice britannica Olivia Colman, che – al 75° Festival di Venezia – si aggiudica la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile). Il film, girato in 35 millimetri, è quasi interamente ambientato nella fastosa Hatfield House, un’imponente reggia inglese dall’architettura giacobiana (costruita all’inizio del Seicento) che si erge a Great Park, a est della cittadina di Hatfield, nell’Hertfordshire.

screen20shot202018-07-0920at2011.09.1720am

Sullo sfondo di una logorante guerra con la Francia di Luigi XIV – il Re Sole –, Lanthimos mette in scena gli intrighi e i giochi di potere alla corte d’Inghilterra, dove le spregiudicate ladies Sarah Churchill (Rachel Weisz) e Abigail Masham (Emma Stone) si contendono il favore (“La favorita”, per l’appunto) di una stanca regina nevrotica, una sorta di adolescente bisognosa d’attenzioni, capricciosa e volubile. Ogni personaggio, opportunisticamente, ha un secondo fine da perseguire, un interesse personale che – cinicamente – rende impossibile ogni forma di umanità o di rapporto sincero.

21-the-favourite-history.w1200.h630

I lavori impeccabili sulla scenografia (Fiona Crombie) e sui costumi (curati dalla celebre costumista britannica Sandy Powell) danno vita a un film perfettamente calato negli ambienti storici delle corti d’inizio Settecento, esaltati (e distorti) dal rigoroso formalismo registico di Lanthimos, la cui camera è sempre marcatamente riconoscibile, dai piani totali alla proliferazione quasi disturbante di grandangoli e fish-eye. La macchina da presa del cineasta greco, volutamente distante dai soggetti, aumenta la lontananza morale ed emotiva tra lo spettatore e i protagonisti. Uno sguardo freddo e respingente che nega ogni empatia – un tratto registico tipico dell’autore natio di Atene.

Oltre alle kubrickiane stanze grandangolari, The favourite sembra guardare al Barry Lyndon (1975) del celeberrimo regista statunitense; da notare – in tal senso – il lavoro sulla luce naturale (nel film di Lanthimos la fotografia è curata da Robbie Ryan).

npibbu6-2

Avvalendosi di una regina viziata e isterica e di due donne arriviste e pronte a tutto, il cineasta greco – attraverso un film in costume dalla perfetta ambientazione storica – mette in scena un’anaffettiva parabola sul Potere. Un’indagine mordace, una narrazione stridente in cui – rivelatoria la sovrimpressione nell’inquadratura finale – “il gioco” non ha mai fine, e sarà sempre e soltanto il Potere stesso ad avere la meglio.

the-favourite-trailer-cast-release-date


IL FILM E’ IN PROGRAMMAZIONE AL CINEMA POLITEAMA DI PAVIA.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...