Wonder Woman è il miglior prodotto DC/Warner, ma c’è poco da andarne fieri

«Se esiste un singolo fattore che garantisca il successo nella vita, è la capacità di trarre dividendi dalla sconfitta».

Questa frase di William Moulton Marston – psicologo americano al quale il mondo deve l’invenzione della macchina della verità – riassume bene il lavoro compiuto da Warner Bros e Patty Jenkins. Prendendo quanto di meglio è stato fatto finora nei film nel DCEU (DC Extended Universe), la Jenkins ha confezionato un film tutt’altro che perfetto, ma capace di riaccendere un barlume di speranza nei cuori dei fan  DC. Cuori duramente messi alla prova – finora – da film confusi, esagerati e fallimentari.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 2 giugno 2017 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

2 Comments

Rispondi