Fata madrina cercasi – Riscrivere il lieto fine

Riproduzione riservata / ©Birdmen Magazine
Pubblicato da

Matteo Bisbocci

Classe 1994, ha conseguito a Pavia la laurea magistrale in Filologia Moderna: Scienze della Letteratura, del Teatro e del Cinema discutendo una tesi su Walt Disney e i suoi classici d'animazione. Sempre fedele a Topolino e alla sua stirpe, si fida solo di chi al "flick" risponde in contemporanea "flick di nuovo!" (e sa perché).

Cos'è Birdmen Magazine?

Birdmen Magazine nasce nel 2015 da un gruppo di studenti dell’Università di Pavia, spinti dalla volontà di indagare e raccontare il cinema, le serie e il teatro. Oggi è una rivista indipendente – testata giornalistica dal 2018 – con una redazione diffusa: le sedi principali sono a Pavia e Bologna.

Aiutaci a sostenere il progetto e ottieni i contenuti Birdmen Premium, tra cui le nostre masterclass online: associati a Birdmen Magazine – APS, l’associazione della rivista. I soci 2022 riceveranno a casa anche il nostro nuovo numero cartaceo annuale.

  • […] Accanto alla recitazione dell’attrice di origini cubane, va segnalata l’iconica presenza di Billy Porter nei panni della fata madrina, che nel film, stando al doppiaggio italiano, ha nome di Favolosa Madrina. Esuberante nel suo sfavillante abito dai toni arancio, l’attore è senza dubbio il punto di rottura più interessante della pellicola, un momento genderless, una strizzata d’occhio al mondo LGBTQI+, affine a quella che, per rimanere in tema fate, si era vista già in Fata madrina cercasi.  […]

  • Rispondi