Siberia – Il cinema come spazio dell’anima

Riproduzione riservata / ©Birdmen Magazine
Pubblicato da

Giuseppe Previtali

Professore a contratto e assegnista di ricerca all'Università degli Studi di Bergamo.
I miei cinque film della vita:
1. "Ferro 3 - La casa vuota" (Kim Ki-duk, 2004)
2. "Eyes Wide Shut" (Stanley Kubrick, 1999)
3. "Neon Genesis Evangelion: The End of Evangelion" (Anno Hideaki, 1997)
4. "Laurence Anyways" (Xavier Dolan, 2012)
5. "Mondo Cane" (Gualtiero Jacopetti, Franco Prosperi, Paolo Cavara, 1962)

Cos'è Birdmen Magazine?

Birdmen Magazine nasce nel 2015 da un gruppo di studenti dell’Università di Pavia, spinti dalla volontà di raccontare e indagare il cinema, le serie e il teatro. Oggi è una rivista indipendentetestata giornalistica dal 2018 – con una redazione diffusa e una sede anche nella città di Bologna.

Aiutaci a sostenere il progetto e ottieni gli esclusivi contenuti Birdmen Premium, tra cui le nostre masterclass mensili: associati a Birdmen Magazine – APS, l’associazione della rivista. I soci 2021 ricevono a casa anche Futuro, il nostro ottavo numero cartaceo!

  • Rispondi