Lo strano prologo di “Quarto potere” (1941), di Orson Welles

L’incipit di Citizen Kane (“Quarto potere” nella versione italiana), quello “strano prologo con la sua atmosfera da sogno, è una delle sequenze più famose e studiate nella Storia del Cinema, ma la sua singolarità appare evidente già ad uno spettatore inesperto: con la sua atmosfera lunare, chiaroscurale e inquietante farà da sfondo nella memoria del pubblico nel corso di tutta la visione. Orson Welles sceglie di presentarci quel rompicapo che è la vita di Charles Foster Kane solo dopo averci mostrato la sua morte.

Non è da dimenticare poi che il film si apre come si chiude, forse a suggerire che quello che aveva l’apparenza di un prologo abbia in realtà la funzione di avvolgere ad anello l’intera narrazione.

Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 25 gennaio 2018 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi