I mille volti di Colin Farrell

Riproduzione riservata / ©Birdmen Magazine
Pubblicato da

Giada Sartori

Laureata in DAMS e Cinema, Televisione e Produzione Multimediale all'Università di Bologna. Assidua volontaria e frequentatrice di festival, quando non studia passa il tempo a venerare Phoebe Waller-Bridge.

Cos'è Birdmen Magazine?

Birdmen Magazine nasce nel 2015 da un gruppo di studenti dell’Università di Pavia, spinti dalla volontà di raccontare e indagare il cinema, le serie e il teatro. Oggi è una rivista indipendentetestata giornalistica dal 2018 – con una redazione diffusa e una sede anche nella città di Bologna.

Aiutaci a sostenere il progetto e ottieni gli esclusivi contenuti Birdmen Premium, tra cui le nostre masterclass mensili: associati a Birdmen Magazine – APS, l’associazione della rivista. I soci 2021 ricevono a casa anche Futuro, il nostro ottavo numero cartaceo!

  • […] Colin Farrell vive in un hotel per single, qui rinchiusi e obbligati a trovare un compagno in 45 giorni, pena la trasformazione in animale e soppressione; nel bosco, invece, un fronte ribelle di solitari, costretti a non trovare compagno pena la morte. La dimensione bipolare di The Lobster resiste non più di 10 minuti. Non esiste, a fronte di un’analisi più profonda del pelo d’acqua, la differenza dualistica che immaginiamo tra questi due spazi di mondo. Nel film i corpi vengono arruolati dalle due istituzioni per scopi specifici. Vengono addestrati con pratiche singolari, violentissime, asettiche, osservati e controllati attraverso una pubblica dimostrazione delle conseguenze in caso di disattesa delle aspettative. Queste ultime non sono altro che una materializzazione pratica ed esecutiva del potere e del controllo che si intende attuare, per creare un esercito di individui in serie facilmente gestibili: le regole disumane a cui sono sottoposti quotidianamente diventano uno schema confortevole in cui restare in piedi come sentinelle, ritualmente accompagnati nel ciclo diurno e notturno, orientati a risolvere il buco nero della propria devianza prima dello scadere del tempo.  […]

  • Rispondi