Festival di Venezia: i premi e i vincitori | #Venezia76

La 76ª edizione della Mostra internazionale d’Arte cinematografica di Venezia si è aperta mercoledì 28 agosto per poi concludersi sabato 7 settembre 2019, “con la benedizione” dell’italianissima madrina Alessandra Mastronardi. La giuria di quest’ultima edizione – il cui film d’apertura è stato La Vérité di Hirokazu Kore’eda – è stata presieduta dalla regista argentina Lucrecia Martel, che ha affiancato il direttore artistico Alberto Barbera. Dopo il film di chiusura – The Burnt Orange Heresy di Giuseppe Capotondi –, ha avuto luogo la cerimonia di premiazione, che ha visto trionfare il “Joker” di Todd Phillips, aggiudicatosi il Leone d’oro. Di seguito, tutti i premi e i vincitori del Festival.

N. d. r.  La redazione di «Birdmen Magazine» ha preso parte alla giuria che ha assegnato, nella “dimensione” Arca CinemaGiovani, il Premio UNIMED (Unione delle università del Mediterraneo). “Ha vinto” Ema, di Pablo Larraín.


joker


Leone d’oro al miglior film: Joker, regia di Todd Phillips

Leone d’argento – Gran Premio della giuria: J’accuse, di Roman Polański

Leone d’argento per la miglior regia: Roy Andersson per Om det oändliga

Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile: Ariane Ascaride per Gloria Mundi

Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile: Luca Marinelli per Martin Eden

Premio Osella per la migliore sceneggiatura: Yonfan per Jìyuántái qīhào

Premio speciale della giuriaLa mafia non è più quella di una volta, di Franco Maresco

Premio “Marcello Mastroianni” ad un attore o attrice emergente: Toby Wallace per Babyteeth


Premio Orizzonti per il miglior film: Atlantis, di Valentin Vasjanovič

Premio Orizzonti per la miglior regia: Théo Court per Blanco en blanco

Premio speciale della giuria: Verdict, di Raymund Ribas Gutierrez

Premio Orizzonti per la miglior interpretazione femminile: Marta Nieto per Madre

Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile: Sami Bouajila per Bik eneich – Un fils

Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura: Jessica Palud, Philippe Lioret e Diastème per Revenir

Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio: Darling di Salim Sadiq


Leone del futuro – Premio opera prima “Luigi De Laurentiis”


You Will Die at 20, di Amjad Abu Alala


Venice Virtual Reality


Premio miglior VR: The Key, di Céline Tricart

Premio migliore esperienza VR (per contenuto interattivo): A linha, di Ricardo Laganaro

Premio migliore storia VR (per contenuto lineare): Daughters of Chibok, di Joel Kachi Benson


Venezia Classici


Premio Venezia Classici per il miglior documentario sul cinema: Babenco – Alguém tem que ouvir o coração e dizer: parou, di Bárbara Paz

Premio Venezia Classici per il miglior film restaurato: Estasi (Ekstase), di Gustav Machatý


PREMI COLLATERALI


Premio “Campari Passion for Film”: Luca Bigazzi

Kinéo International Award 2019: Sienna Miller

Queer Lion: El príncipe, di Sebastián Muñoz

Premio FIPRESCI

Concorso: J’accuse, di Roman Polanski

Orizzonti e delle sezioni parallele: Blanco en blanco, di Théo Court

Premio SIGNIS: Babyteeth, di Shannon Murphy

Menzione speciale: Waiting for the Barbarians, di Ciro Guerra

Leoncino d’oro Agiscuola: Il sindaco del Rione Sanità, di Mario Martone

Segnalazione Cinema for Unicef: Nabarvené ptáče, di Václav Marhoul

Premio “Francesco Pasinetti”: Il sindaco del Rione Sanità, di Mario Martone

Premio speciale ai migliori attori: Francesco Di Leva e Massimiliano Gallo per Il sindaco del Rione Sanità

Premio speciale per la miglior attrice: Valeria Golino per 5 è il numero perfettoAdults in the Room e Tutto il mio folle amore

Premio speciale: Citizen Rosi, di Didi Gnocchi e Carolina Rosi

Premio Brian: The Perfect Candidate, di Haifaa Al Mansour

Premio per l’inclusione “Edipo Re”: Boże Ciało, di Jan Komasa

Premio Fanheart3

Graffetta d’oro al miglior film: Joker, di Todd Phillips

Nave d’argento alla migliore OTP: Milla/Moses per Babyteeth, di Shannon Murphy

VR Fan Experience: Wolves in the Walls, di Pete Billington

Arca CinemaGiovani

Miglior film: Ema, di Pablo Larraín

Miglior film italiano a Venezia: Martin Eden, di Pietro Marcello

Premio CICT – UNESCO “Enrico Fulchignoni”: 45 Seconds of Laughter, di Tim Robbins

Premio FEDIC: Sole, di Carlo Sironi

Menzione speciale: Nevia, di Nunzia De Stefano

Menzione speciale per il miglior cortometraggio: Supereroi senza superpoteri, di Beatrice Baldacci

Premio “Filming Italy”: American Skin, di Nate Parker

Premio “Fondazione Mimmo Rotella”: Giuseppee Capotondi, Donald Sutherland e Mick Jagger per The Burnt Orange Heres

Premio “Lanterna magica”: Sole, di Carlo Sironi

Premio “Gillo Pontecorvo”: Miao Xiaotian

Premio “Smithers Foundation”: Babyteeth, di Shannon Murphy

Premio INTERFILM per la Promozione del dialogo interreligioso: Bik eneich – Un fils, di Mehdi M. Barsaoui

Premio “Green drop”: J’accuse, di Roman Polanski

Premio alla carriera: Stefania Sandrelli

Edizione speciale “Ecologia e cultura”: Claudio Bonivento

Premio “Soundtrack stars”: Joker, di Todd Phillips, per le musiche di Hildur Guðnadóttir

Premio speciale: Babyteeth, di Shannon Murphy

Premio speciale: Ferzan Özpetek

Premio “Circolo del Cinema – 34” | Settimana Internazionale della Critica: Jeedar El Sot, di Ahmad Ghossein

Premio “Circolo del Cinema di Verona”: Sayidat Al Bahr, di Shahad Ameen

Premio “Mario Serandrei” – Hotel Saturnia & International per il miglior contributo tecnico: Jeedar El Sot, di Ahmad Ghossein

Premio “Label Europa Cinema”: Boże Ciało, di Jan Komasa

Premio al miglior cortometraggio SIC@SIC 2019: Veronica non sa fumare, di Chiara Marotta

Premio alla miglior regia SIC@SIC 2019: Il nostro tempo, di Veronica Spedicati

Premio al miglior contributo artistico SIC@SIC 2019: Los océanos son los verdaderos continentes, di Tommaso Santambrogio

Premio del pubblico BNL (Gruppo BNP Paribas): Un monde plus grand, di Fabienne Berthaud

Premio GdA Director’s Award (Giornate degli Autori): La Llorona, di Jayro Bustamante

Premio “Human rights nights”: Les épouvantails, di Nouri Bouzid

Menzione speciale: Blanco en blanco, di Théo Court

NuovoImaie Talent Award: Virginia Apicella per Nevia, di Nunzia De Stefano, e Claudio Segaluscio per il Sole, di Carlo Sironi

Premio “Sfera 1932”: Woman, di Anastasia Mikova e Yann Arthus-Bertrand

Menzione d’onore: Balloon, di Pema Tseden

Premio UNIMED (Unione delle università del Mediterraneo): Ema, di Pablo Larraín

Premio “La pellicola d’oro”

Miglior maestro d’armi: Emiliano Novelli per Martin Eden, di Pietro Marcello

Miglior sarta di scena: Gabriella Lo Faro per Martin Eden, di Pietro Marcello

Miglior capo elettricista: Ettore Abate per Il sindaco del Rione Sanità, di Mario Martone

Premio Lizzani: Nevia, di Nunzia De Stefano

Premio di critica sociale “Sorriso diverso Venezia 2019”

Miglior film straniero: J’accuse, di Roman Polanski

Miglior film italiano: Mio fratello rincorre i dinosauri, di Stefano Cipani

Menzione speciale: Lorenzo Sisto per Mio fratello rincorre i dinosauri


Premi alla carriera


Leone d’oro alla carriera: Julie Andrews e Pedro Almodóvar

Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker: Costa-Gavras

Annunci

Rispondi