Jumanji: The Next Level – Il divertimento si moltiplica

Riproduzione riservata / ©Birdmen Magazine
Pubblicato da

Elisa Torsiello

Classe 1990, a 4 anni già preferivo lo schermo cinematografico e televisivo a nascondino, mentre a 17 decido di diventare critica cinematografica dopo aver visto "Espiazione" al cinema. Credo al verbo di Alfred Hitchcock, e agli scantinati di David Fincher. Nel 2012 conseguo la laurea triennale in "Lingue e letterature straniere" e tre anni dopo quella magistrale in "Storia delle arti visive e dello spettacolo" presso l'Università di Pisa. Già che c'ero nel 2019 ottengo il master in "Critica giornalistica" all'Accademia Silvio d'Amico. Orgogliosamente reggiana, scrivo per Birdmen Magazine, Movieplayer, Cinefilos, Cineavatar e abovetheline. Nel 2018 pubblico la prima monografia al mondo dedicata a Joe Wright dal titolo "Joe Wright, la danza dell'immaginazione. Da Jane Austen a Winston Churchill". Il resto del giorno lo passo a dormire.

Cos'è Birdmen Magazine?

Birdmen Magazine nasce nel 2015 da un gruppo di studenti dell’Università di Pavia, spinti dalla volontà di raccontare e indagare il cinema, le serie e il teatro. Oggi è una rivista indipendentetestata giornalistica dal 2018 – con una redazione diffusa e una sede anche nella città di Bologna.

Aiutaci a sostenere il progetto e ottieni gli esclusivi contenuti Birdmen Premium, tra cui le nostre masterclass mensili: associati a Birdmen Magazine – APS, l’associazione della rivista. I soci 2021 ricevono a casa anche Futuro, il nostro ottavo numero cartaceo!

  • […] Non è nemmeno da escludere che, visto il ristretto spazio della Valle dei Re, l’attrazione di Jumanji inglobi in sé elementi di Realtà Virtuale o Realtà Aumentata: questo tipo di tecnologia è già stata sperimentata a Gardaland nel tentativo di ritematizzare le Magic Mountain aggiungendo alla ride un’esperienza VR immersiva che purtroppo non ha visto la luce per complicazioni tecniche (mentre si è in coda per le montagne russe si può assistere su degli schermi a ciò che si sarebbe vissuto coi visori indossati). Questa tecnologia rimerebbe perfettamente con l’idea di “immersione” nel gioco veicolata dai film e, in particolare, si sposerebbe bene con le trame dei più recenti Welcome to the Jungle e The Next Level. […]

  • Rispondi