Raindance Film Festival e Giornate degli Autori annunciano una collaborazione | #Venezia76

Il primo settembre alle 12.00 in Villa degli Autori a Lido di Venezia, Elliot Grove, fondatore di Raindance Film Festival, e Giorgio Gosetti Di Sturmeck si sono incontrati per annunciare pubblicamente l’inizio di una collaborazione tra il più importante festival di cinema indipendente britannico e le Giornate degli Autori, esprimendo le visioni e gli obiettivi comuni in una prospettiva di fertile cooperazione.

«L’obiettivo comune è servire la buona recitazione, i buoni film e il buon pubblico», ha esordito Gosetti, Direttore delle Giornate, sezione indipendente della Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia: «Con il Raindance abbiamo passioni comuni, il nostro vuole essere uno scambio di film, persone, idee e programmi, questo è proprio il primo passo per progettare questi programmi futuri, abbiamo deciso di presentare davanti al pubblico delle Giornate la nostra collaborazione».

Così Elliot Grove: «È un piacere scambiare le nostre visioni, il nostro festival è interessato a creare dibattito, abbiamo una audience variegata e spaziamo tra documentari a forte impatto sociale, cinema sci-fi, film portoghesi, brasiliani e anche italiani». Poi sulla situazione britannica: «Vivendo in Inghilterra abbiamo qualcosa che si chiama Brexit, l’avete sentita? Nella prossima edizione del festival il cinema europeo sarà fortissimo perché, a causa della Brexit, abbiamo deciso di avere un intero continente come ospite: l’Europa!»

L’humor inglese rende piacevole l’atmosfera dell’incontro con il pubblico e con il Direttore Gosetti, che, dice «da buon italiano», di voler parlare del budget a disposizione del festival londinese. «Il nostro festival ha 500.000 euro di budget e, devo dire, è troppo contemporaneo per avere fondi pubblici», risponde Grove, non senza un po’ d’orgoglio.

Alla nostra domanda su quale tipo di film un regista dovrebbe mandare al Raindance: «Il corpo umano è fatto per il 75% di acqua, noi cerchiamo quei film che riescano a prosciugare tutto quel 75% di acqua».

«Highlight per la prossima edizione? Posso anticipare il focus sulle donne europee, per esempio, e rimandarvi a seguire Raindance.org e il nostro account Twitter».

Si prospetta dunque un futuro comune per due delle realtà più interessanti, particolari e dal programma sempre conscio della varietà che il mondo riflette nelle più diverse cinematografie.

La prossima edizione di Raindance si terrà nel West End di Londra da mercoledì 18 settembre a domenica 29 settembre 2019.


Per il programma delle Giornate degli Autori clicca qui.


Per il programma di Venezia 76 clicca qui.

Annunci

Rispondi