Quanti e fasi: “Ant-Man & the Wasp”

Dall’alba dei tempi, o almeno fin dagli anni 70, un interrogativo ha assillato periodicamente il genere umano: perché si va al cinema d’estate? In questa torrida estate del 2018 Peyton Reed potrebbe aver trovato la risposta con un film, Ant-Man & the Wasp, che rispetta tutte le regole da manuale del blockbuster estivo con pure diverse e gradite sorprese e giusto qualche piccola sbavatura di scrittura che però non inficia mai sensibilmente sul prodotto finale, il quale è senza dubbio un buon film, probabilmente non sensazionale, ma comunque buono.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 28 agosto 2018 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi