The Post, bello e hollywoodiano

The Post di Steven Spielberg racconta la vicenda dei Pentagon Papers, documenti che rivelarono l’ipocrisia delle istituzioni americane durante la guerra del Vietnam, dal punto di vista dei giornalisti del Washington Post che lottarono per la libertà di stampa, minacciata dalla censura presidenziale. Il film inizia con una scena di guerra nel Vietnam, quasi a paragonare quegli uomini coraggiosi ai giornalisti che combattono per i dirittidegli americani, perché per il regista il compito dei giornali è rappresentare i cittadini e difendere la Verità, anche se risulta scomoda.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 4 febbraio 2018 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi