“La durata di un inverno”: Una coinvolgente iperbole di fatti.

di Brunella D’Andrea

Cosa fa una prostituta quando non lavora?

Tea si lava spesso, scrostando via tutta l’umiliazione che non sa di sentirsi addosso. Conta i numeri pari, le mattonelle, le crepe del muro, i prodotti da bagno; conosce le cifre a memoria. Andrea fa finta di non capire. Prega, chiama le sue bambine su Skype; misura il numero di sforzi che mancano alla realizzazione dei suoi sogni di mamma.

Cosa fanno due prostitute, insieme, quando non lavorano?

Condividono la decadenza reciproca.

La durata di un inverno è uno spettacolo andato in scena per il Milano Off Festival a La Stecca 3.0, realizzato dalla drammaturgia collettiva di Focus_2, con la regia di Giulia Lombezzi e la pregnante presenza attoriale di Eleonora Gusmano e Ania Rizzi Bogdan, duo formatosi a Roma e già fortemente consolidato.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 25 giugno 2017 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi