Lo sguardo di François Truffaut sui giovani

Le viette ripide, le lunghe scalinate di pietra e le piazzette tranquille di Thiers, cittadina francese nel bel mezzo del Massiccio centrale, vengono invase da frotte di bambini che corrono vivacemente verso la scuola. Questa è una delle prime scene de Gli anni in tasca  (L’argent de poche, 1976) del regista francese François Truffaut. Sono proprio i bambini e il loro impulso vitale i protagonisti del film.  Questo impulso vitale è, come dice il titolo originale del film, la vera ricchezza che i giovani hanno in tasca, li accompagna in ogni situazione, e permette loro di cavarsela sempre.

Truffaut ha sempre riservato una particolare attenzione ai più giovani, infatti una delle sue passioni è quella di filmare le trasformazioni fisiche e caratteriali di bambini e ragazzi.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 10 agosto 2018 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi