Un mistery fantascientifico sul futuro dei giovani: “Noi siamo la marea”

Al Cinema Apollo 11 di Roma, il 5 giugno si è tenuta la proiezione stampa di Noi siamo la marea (2016), secondo lungometraggio di Sebastian Hilger vincitore del Premio del pubblico al 34° Torino Film Festivalnella sale italiane dal 21 giugno. Si tratta di un mistery a tinte fantascientifiche, che utilizza il genere per parlare delle problematiche legate all’attuale condizione giovanile nel mondo del lavoro e della ricerca. È la storia di due ricercatori di flussi marittimi, Micha (Max Mauff) e Jana (Lana Cooper), alle prese con un mistero insolubilela scomparsa di un’intera generazione di bambini dal paesino costiero di Windholm. Sembra che la marea abbia portato con sé tutti i ragazzi presenti in città, lasciando poi un deserto di terra bagnata là dove un tempo c’era l’oceano. Nel cercare di far luce sulla questione, andando contro la stessa università che ha negato i finanziamenti della ricerca, i due protagonisti faranno una scoperta che va ben al di là della loro immaginazione.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 7 giugno 2018 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...