Luca Vecchi sarà Diego Fusaro nel biopic targato von Trier

Perché dire “Daje, zì, fa’ na canna”, quando puoi dire “Via, apponi illimitati sigilli di lungimiranza sul turbonichilistico affusto cartaceo contenitore del contenuto antropolisergicizzante con la finalità di pseudo-inventare nuovi globi mentali e così involarti negli infiniti spazi dell’oblio anticapitalistico, zio”?

Questa è la domanda che nessuno di noi si è posto, stamattina, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo film di Lars von Trier, un biopic su Diego Fusaro, dal titolo C’è Diego? No, c’è la turbocremeria-anticapitalistica, in teoria una metafora della ricerca della felicità, in pratica una inauspicabile mercificazione atlantista-neoliberista profusariana.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il primo aprile 2018 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci
Posted In

Rispondi