Lo spirito di Napoli in “Gatta Cenerentola”

Napoli è una città estremamente ambigua, divisa fra la sua eterna bellezza e le contraddizioni che non hanno nemmeno cura di nascondersi, che anzi emergono quasi con orgoglio fra le pieghe di una cultura unica al mondo. Con Gatta CenerentolaAlessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone provano a darcene una fotografia inedita, intrappolando l’anima partenopea in una fiaba dalle tinte quasi cyber-punk, giocando vivacemente con le opposizioni tematiche. Dopo aver ottenuto due statuette su sette candidature al David di Donatello, vincendo quelle per Miglior Produttore (L. Stella e M. C. Terzi) e Migliori effetti speciali visivi (M.A.D. Entertainment), l’opera ha sfiorato l’ammissione alla cinquina finale delle nomination all’Oscar come miglior film d’animazione; sarebbe stato un ulteriore riconoscimento per un film che, come vedremo, si pone giustamente nella cerchia dei prodotti cinematografici italiani di maggior valore negli ultimi anni.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 21 marzo 2018 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...