“Vangelo” di Pippo Delbono, o l’amore verso il prossimo

di Martina Cafarella

Dall’8 al 13 novembre nel cartellone del Piccolo Teatro di Milano, è andato in scena Vangelo, l’ultimo spettacolo di Pippo Delbono e della sua compagnia. Lavoro fortemente personale, come è nello stile di Delbono; sicuramente stimolante nelle sue forme rispetto alla delusione del Macbeth (la recensione).

Il tema è ovviamente quello del Vangelo, sul quale il regista espone il proprio pensiero. La polemica colpisce non tanto il testo in sé, quanto piuttosto come sono stati trasmessi il messaggio evangelico e la storia di Cristo (e quindi percepito) nel corso della storia: è sempre stata sottolineata la parte dei precetti, della paura del peccato, del dolore della Passione, dando una visione cupa, opprimente, soffocante, che ha contribuito a creare divisioni più che incontri; ad innalzare chi le norme prescritte le segue e denigrare, invece, chi da queste norme si allontana.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 17 novembre 2016 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Rispondi