The Irishman – L’età del silenzio

Scorsese lavora di sottrazione e gira il suo film più crepuscolare. Un confronto con il tempo e con la morte dal respiro tombale e pietistico. La recensione di Riccardo Bellini.

Annunci