Cars 3: il tuono dopo la saetta

Col tempo impareremo a misurare la distanza tra desiderio e pretesa, ma fino ad allora quella distanza non esisterà o sarà comunque di difficile misurazione. Col tempo capiremo che quella distanza si chiama valutazione ed essa può essere nociva sia per chi la riceve sia per chi la dà, ma questo non ce lo dirà nessuno e sarà per noi una scoperta sconvolgente quanto necessaria. I difetti di Cars 3, diretto da Brian Fee, si possono riassumere così, e i suoi meriti pure.


Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.

L’articolo è stato pubblicato il 15 settembre 2017 sul sito http://inchiostro.unipv.it/

Annunci

Rispondi